Data

28 Set 2024

Ora

11:00 - 18:00

Etichette

Evento,
Workshop

The urge of being – Workshop per performer

THE URGE OF BEING
Workshop per artisti e performer

condotto da DANIELA MARCOZZI
direttrice artistica della compagnia Marcozzi Contemporary Theater – Berlino

Sabato 28 Settembre dalle ore 11.00 alle 18.00

The Urge of Being è un flusso di esercizi specifici che si alternano organicamente a momenti liberi e improvvisati, di gruppo ed individuali. Questo flusso di lavoro genera diversi processi energetici che permettono ai partecipanti di lavorare con il sistema emozionale dall’interno all’esterno e con i processi di embodiment dall’esterno all’interno. Il lavoro proposto da Daniela Marcozzi è un training e un processo di ricerca di gruppo, che include esercizi e approcci di teatro fisico, training vocale, ricerca del movimento, tecniche di embodiment, composizione e drammaturgia.

Una forte componente del lavoro di Daniela proviene dalla “Plastique Sequence” e dal training “body-voice”, provenienti dal training e dalla ricerca di J.Grotowski, come trasmessi dal regista e performer Newyorkese Peter Rose. Nell’ambito di questo workshop, hanno l’obiettivo di “aprire” il corpo del performer e di metterlo in diretta e autentica relazione con l’ambiente esterno.

La forza motrice del lavoro è l’urgenza, intesa come spinta incondizionata a sopravvivere a qualsiasi livello. Il lavoro invita i performer a generare consapevolmente la propria urgenza lavorando con gli impulsi interni del corpo. Questa condizione è chiamata da Daniela Artistic Survival Mode, ed è stata sviluppata durante il Master in Ricerca Artistica presso l’Accademia Teatro Dimitri a Lugano, Svizzera. Lontana dall’essere una condizione di panico, l’Artistic Survival Mode è una condizione in cui i performer si pongono consciamente in disequilibrio fisico, emotivo, spirituale, etc., fuori dagli schemi performativi conosciuti, attingendo la propria energia dagli impulsi del corpo.

In questo modo, gli impulsi diventano la principale fonte di energia performativa. Questo dialogo è un processo di “give and take” e consiste nella continua interazione tra espressione e embodiment. L’espressione è intesa come ES-pressione = premere fuori, il processo di manifestazione dei propri impulsi da fuori a dentro, mentre l’embodiment è inteso come EM-bodiment, il processo di IN-carnazione del mondo esterno all’interno del corpo.

 

 

APPROFONDIMENTI SUL WORKSHOP
Il workshop è rivolto a student* e artist* delle arti performative, performers, attori/attrici, danzatori/danzatrici, registi, musicisti e chiunque sia interessat* a un’esplorazione dell’espressività, presenza scenica, capacità improvvisative, lavoro di gruppo e ricerca fisica, vocale e drammaturgica.
Il lavoro proposto da Daniela Marcozzi è un training e un processo di ricerca di gruppo, che include esercizi e approcci di teatro fisico, training vocale, ricerca del movimento, tecniche di embodiment, composizione e drammaturgia.
Una forte componente del lavoro di Daniela proviene dalla “Plastique Sequence” e dal training “body-voice”, come trasmessi dal regista e performer Newyorkese Peter Rose.

La sequenza Plastique e il body-voice derivano dal training e dalla ricerca di J.Grotowski e, nell’ambito di questo workshop, hanno l’obiettivo di “aprire” il corpo del performer e di metterlo in diretta e autentica relazione con l’ambiente esterno.
Il training body-voice è uno studio dinamico sui risuonatori del corpo, su come lavorare con la voce mentre si è in movimento, attivando i risuonatori del corpo organicamente, facendo sì che la voce sia una componente attiva e integrante del lavoro fisico.

Il workshop mette l’organismo dei performer nella condizione di regolare continuamente la propria omeostasi al fine di posizionarsi nel momento e nello spazio presenti e rapidamente reagire alla situazione data.
La forza motrice del lavoro è l’urgenza, intesa come spinta incondizionata a sopravvivere a qualsiasi livello. Il lavoro invita i performer a generare consapevolmente la propria urgenza lavorando con gli impulsi interni del corpo.
Questa condizione è chiamata da Daniela “Artistic Survival Mode”, ed è stata sviluppata durante il Master in Ricerca Artistica presso l’Accademia Teatro Dimitri a Lugano, Svizzera.

Lontana dall’essere una condizione di panico, l’Artistic Survival Mode è una condizione in cui i performer si pongono consciamente in disequilibrio fisico, emotivo, spirituale, etc., fuori dagli schemi performativi conosciuti, attingendo la propria energia dagli impulsi del corpo.
In questo modo, gli impulsi diventano la principale fonte di energia performativa.
Questo dialogo è un processo di give and take e consiste nella continua interazione tra espressione e embodiment.
L’espressione è intesa come ES-pressione = premere fuori, il processo di manifestazione dei propri impulsi da fuori a dentro, mentre l’embodiment è inteso come EM-bodiment, il processo di IN-carnazione del mondo esterno all’interno del corpo.

The Urge of Being è un flusso di esercizi specifici che si alternano organicamente a momenti liberi e improvvisati, di gruppo ed individuali.
Questo flusso di lavoro genera diversi processi energetici che permettono ai partecipanti di lavorare con il sistema emozionale dall’interno all’esterno e con i processi di embodiment dall’esterno all’interno.
La prima parte del workshop è incentrata sulla ricerca del movimento, sull’equilibrio fra contrazione e l’allungamento dei muscoli, sulla Plastique Sequence e sui relativi processi di “give and take”.
Durante la seconda parte, lavoreremo con una sequenza di movimenti ondulatori creati da Daniela e raccolti con il nome di Thalassa sequence (Thalassa = mare in greco).
L’andamento ondulatorio della seconda parte del workshop è messo in relazione con l’energia molto tagliente della Plastique Sequence al fine di sentire come questi due tipi di energia possano dialogare, alternarsi e coesistere nella creazione artistica.

Nell’ambito di questo lavoro energetico, inseriremo un training vocale a cui seguiranno delle improvvisazione dinamiche, di gruppo e in movimento nello spazio, in cui ogni partecipante avrà modo di lavorare con i propri risuonatori corporei.
Nell’ambito di questo workshop, i performer sono invitati a lavorare fra le categorie performative piuttosto che all’ interno di un’unica categoria. Non si tratta più di teatro o di danza, di canto o di lavoro sul testo; si tratta piuttosto di creare un’esperienza completa di performance in cui il corpo del performer è coinvolto in tutte le sue sfere, in modo armonioso, orchestrato e libero.
Cavalcando le onde di diversi processi energetici, uniremo corpo, movimento, testo, voce, immaginazione e danza per dar vita alla nostra drammaturgia.

 

NOTE SUL LAVORO
Sia sul piano fisico che mentale il workshop ha un’intensità medio-alta.
E’ aperto a persone di tutte le età, background artistici, fisici, performativi.

The workshop is open to international artists and students as well: in this case, it can be run in double language Italian-English.

 

Il workshop intensivo allo Spazio Nu precede ed integra il Laboratorio di composizione “Ride the impulse” che si terrà a Viareggio c/o lo Studio “..” da Domenica 29 Settembre a Domenica 6 Ottobre: link 

 

Per approfondimenti sul lavoro di Daniela Marcozzi:
https://www.danielamarcozzi.net/the-urge-of-being-c1myy
https://www.danielamarcozzi.net/the-urge-of-being-artistic-research

 


Daniela Marcozzi
Daniela Marcozzi è un’artista internazionale che lavora nell’ambito del teatro contemporaneo come performer, regista, formatrice e ricercatrice.
Di origini abruzzesi, si trasferisce a Berlino nel 2015 dove fonda la compagnia e progetto di teatro Marcozzi Contemporary Theater. Al momento la compagnia è attiva a Berlino ed è composta da altri performers, musicisti e scrittori.
La compagnia promuove spettacoli teatrali, organizza workshop, trainings e organizza degli eventi performativi presso il Teatro Expedition Metropolis di Berlino.
Dal 2015 ad ora Daniela Marcozzi ha creato numerose performance da solista e progetti di compagnia. Le sue performance sono caratterizzate da un’ampia varietà di linguaggi artistici volti a creare un’esperienza performativa completa e orchestrata tra danza, teatro, drammaturgia testuale, azioni fisiche, canto, sperimentazione vocale e musica dal vivo.
Ha presentato i suoi lavori in numerosi Festival e venues Europee e all’estero, tra cui PS122 a New York, Artklub a New Orleans; English Theater, ACUD Theater, Expedition Metropolis Theater, ada studio, Alte Münze, HAU a Berlino; Mousonturm a Frankfurt am Main, Teatro di Innovazione Florian (Pescara); Milano e Roma Fringe Festival; Tanz Unplugged (Winterthur); Festival of alternative theatrical expression (Zagreb), Sofia Underground Festival, The Institute of Experimental Arts di Atene, etc.
Daniela tiene corsi regolari e workshop intensivi di teatro fisico a Berlino e nel resto d’Europa.
Fra gli artisti con cui Daniela ha collaborato o collabora ci sono il regista e performer newyorkese Peter Rose, la regista Angélica Liddell, l’artista visiva Dara Friedman, i performer e musicisti Hannes Buder e Luigi De Cicco, la performer Francesca sarah Toich.
Oltre alla sua formazione nelle arti performative, Daniela ha conseguito un master in Biotecnologie ambientali e il suo lavoro artistico mescola biologia, fisiologia ed ecologia alla performance e al training teatrale.
Daniela ha sviluppato questo approccio alle arti performative nell’ambito del Master of Arts in Artistic Research dell’Accademia Teatro Dimitri, nel 2019, in Svizzera.
Come atto rivoluzionario spirituale e fisico, le arti performative sono per Daniela uno strumento di comunicazione, di gioco e di ricerca potente e autentico, che ci apre verso quello che non ancora conosciamo, ci pone in relazione profonda come essere umani e pone in relazione gli esseri umani con il resto della natura.

Cv e bio dettagliati: https://www.danielamarcozzi.net/untitled

Foto di copertina: Pierluigi Muscolino

 

Modalità di partecipazione:
– per partecipare alle attività è necessario essere iscritti alle attività dello Spazio Nu;
– possibilità di alloggio allo Spazio Nu (info: spazionu@gmail.com)

Costi:
– Workshop: da un minimo di 50,00 euro fino a 65,00 euro (paga quanto puoi e vuoi) + iscrizione
– Iscrizione ridotta attività Spazio Nu: 10,00 euro


Info e iscrizioni:
spazionu@gmail.com  / 0587.54634
Whatsapp: 3516994308
www.spazionu.com
(posti limitati, prenotazione obbligatoria)

 

Schedula per Ore

New Day

Shopping cart0
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti
0

Fatal error: Uncaught wfWAFStorageFileException: Unable to verify temporary file contents for atomic writing. in /var/www/clients/client0/web20/web/wp-content/plugins/wordfence/vendor/wordfence/wf-waf/src/lib/storage/file.php:51 Stack trace: #0 /var/www/clients/client0/web20/web/wp-content/plugins/wordfence/vendor/wordfence/wf-waf/src/lib/storage/file.php(658): wfWAFStorageFile::atomicFilePutContents() #1 [internal function]: wfWAFStorageFile->saveConfig() #2 {main} thrown in /var/www/clients/client0/web20/web/wp-content/plugins/wordfence/vendor/wordfence/wf-waf/src/lib/storage/file.php on line 51