“LA VOCE DEL CUORE”

Un viaggio attraverso l’armonia del suono

Sabato 9 Febbraio 2013

Quando la voce trova la propria sede nel centro vitale, “hara”, cambia la nostra presenza nel mondo. Il viaggio della vibrazione/suono trova il proprio luogo sacro nel corpo e si manifesta nella nostra voce.  Tutto è vibrazione, “spanda” in sanscrito. La vita si forma dalla vibrazione originaria e si manifesta come luce e suono. Il seminario propone un percorso di esperienza e di incontro con la vibrazione sonora in noi, nel corpo, e attorno a noi, nello spazio e in relazione agli altri. Un incontro con il suono dell’universo che è dentro di noi e tramite noi si manifesta nel mondo.

La pratica con il corpo e con la vibrazione sonora diviene un viaggio alla scoperta della nostra vera voce, per giungere all’ascolto del suono più grande: il silenzio.

Il seminario è aperto a chiunque abbia voglia di incontrare il mondo dei suoni di guarigione, dove la musica nasce dal cuore e dall’anima dell’uomo in armonia con il cosmo.

  • Percezione fisica della vibrazione del suono
  • La potenza della voce come espressione di sé
  • Tecniche di scioglimento e di riscaldamento del corpo
  • Aprirsi alla vibrazione sonora, esercizi di educazione all’ascolto
  • Tecniche di emissione vocale per trovare la propria voce libera da impedimenti
  • La voce nell’hara, culla della pace
  • Farsi canale del suono dell’universo
  • Il mantra come via di liberazione della mente
  • La dimensione spirituale del suono: l’armonico
  • La nascita di un canto dal ritmo del cuore

Orario laboratorio:
Sabato 9 Febbraio 15.00-20.00


“IL SUONO ARMONICO”

Laboratorio di Campane Tibetane

Domenica 10 Febbraio 2013

Le campane tibetane sono uno strumento ideale per trovare un equilibrio fisico, mentale ed emozionale. Il seminario è un viaggio alla scoperta del mistero del suono armonico che in esse è custodito e che ci aiuta a connetterci con il nostro Sé profondo.
Le campane sono un mezzo concreto, per cambiare la “frequenza” della nostra vita dalla tensione quotidiana a uno stadio di pace e di centratura. Il loro suono ci riporta alla condizione originaria dell’essere. Durante l’incontro conosceremo il suono della nostra campana e impareremo differenti modi di suonarle. Ogni partecipante, può portare la propria campana, per chi non la possiede ce ne saranno a disposizione dei partecipanti.
Per chi fosse interessato a continuarne lo studio,  il laboratorio è propedeutico al corso di formazione di massaggio sonoro con A.Rabenstein ( per ulteriori informazioni www.suonoarmonico.it)

Orari laboratorio:
Domenica 10 Febbraio 10.00-17.00

Per chi fosse interessato:

GIOVEDì 7 FEBBRAIO 2013
ARMONIZZAZIONE . Incontro con le Campane tibetane Armoniche

Il suono è un’incredibile via di trasformazione per l’essere umano nei suoi diversi piani, fisico, mentale, emozionale e spirituale. Durante la serata le campane vengono suonate con diversi toni ed altezze creando una combinazione di armonici che produce effetti benefici di riequilibrio interiore, facilitando la liberazione di blocchi e tensioni. Il suono delle campane armonizza tutto il nostro essere: nel cosmo tutto vibra e noi con esso. La serata prevede una introduzione alle campane tibetane, la loro storia, il loro utilizzo e gli effetti del suono nel nostro corpo sia a livello psichico che fisico. L’incontro prosegue con una esperienza di ascolto e di ricezione del suono della durata di 45 minuti in cui le campane verranno suonate e lasciate vibrare nello spazio, creando una naturale condizione di rilassamento e riallineamento di tutti i piani che compongono la nostra esistenza, fisico (scheletrico, muscolare, organico) e psichico (sistema nervoso e astrale). Il suono delle campane tibetane ci invita a recuperare l’armonia del nostro corpo, della nostramente, delle nostre emozioni, e a sintonizzarci dentro la grande sinfonia della vita.

0re 20.30

Per info e prenotazioni:
058754634; 3491371631; 3290908119
info@spazionu.com

Tivitavi Roberto Papini
Artista del suono e arteterapeuta. Dal 1991 pratica con il M° Gio’ Fronti e insegna Hara Yoga. Ha fondato e diretto l’Associazione Anamani: un progetto di ricerca artistica rivolto alla conoscenza e alla riscoperta delle culture sciamaniche e tribali. E’ stato ospite dei  Navajo dell’Arizona, dei Sami della Lapponia norvegese, dei Tuvini della Mongolia russa e degli Yolngu, aborigeni australiani, da cui ha appreso molte conoscenze musicali sia strumentali che vocali. Nel suo percorso ha incontrato diversi musicisti quali: Phil Drummy, DjaluGurruwiwi (didjieridoo), Mari Boine (canto lappone), SaynkoNamcylak (canto armonico di Tuva), Amelia Cuni (canto dhrupad), Lorenzo Galantini (cornamusa), Massimo Laguardia (tammorra) Lorenzo Gasperoni (Djembè), Francesca Gualandri (pneumafonia) e Mauro Tiberi(voce). Ha suonato con Lorenzo Sanguedolce, Fabio Malizia, Davide Livornese e Lorenzo Pierobon e per C.Jodorowsky nei  rituali di psicosciamanesimo. Ricerca sul rapporto suono-guarigione da diversi anni, dal 2009 è allievo di Albert Rabenstein con cui ha conseguito la formazione di massaggio sonoro secondo gli insegnamenti del “Centro de Terapia de Sonido y EstudiosArmonicos” di Buenos Aires. Ha Seguito un percorso di crescita interiore di Psicogenealogia con  Cristobal Jodorowsky. Partecipa con la sua musica ai riti di cura Hara Yoga e collabora con Kea Tonetti nella realizzazione di performance teatrali e di danza butoh. Ha seguito la formazione di Nada Yoga (yoga del suono) con Riccardo Misto. Attualmente suona le campane tibetane e di cristallo per Claude Coldy, fondatore della danza sensibile.