THE STRINGS OF FIRE
VENERDI’ 17 GIUGNO ore 22:00 spazio NU
ingresso libero

Eugenio Sanna – chitarre, oggetti
Tiziana Bertoncini – violino
Luca Tilli – violoncello
The Strings of Fire è un trio elettroacustico  formato da tre strumenti a corde di cui uno è una chitarra amplificata, il cui suono viene talvolta modificato attraverso l’uso di oggetti che ne alterano il sound e gli altri due sono un violino e un violoncello.
In questo trio la materia sonora giunge ad una estrema rarefazione e i suoni si dissociano dalla scala temperata, di modo che la melodia risulta frantumata e ricomposta in una trama prevalentemente timbrica e che si snoda attraverso piccole cellule sonore, note isolate, con il prevalere di un certo decentramento dai nessi sintattici tradizionali.
Attraverso il continuo intrecciarsi delle corde che sembrano ora riunirsi come risuonando per simpatia, ora allontanarsi per inseguire e perseguire linee e percorsi isolati tra di  loro, ne scaturisce una musica intensa, lirica, espressiva, emanante calore e un’ energia del tutto ignea, tipica di una  certa musica per corde,  proveniente da un trio che persegue le leggi dell’improvvisazione e secondo una modalità  degli insiemi di corde nella musica da camera.
Così vengono evocate attraverso suggestioni uditive, impressioni ed espressioni, tracciati bozzetti sonori in cui i musicisti dialogano fittamente tra di loro in un itinerario di grande fascino in un quadro sonoro astratto dalle tinte smaglianti.
Tiziana Bertoncini,Eugenio Sanna, Luca Tilli, sono musicisti di grande fama e prestigio. Hanno suonato con i maggiori musicisti contemporanei e nei festival di tutto il mondo.
Lo svolgimento della serata avverrà in due set: nel primo ci sarà l’esibizione del The Strings of Fire e nel secondo seguiranno le improvvisazioni dei danzatori dello Spazio NU insieme ai tre musicisti.
  • Tiziana Bertoncini (www.jazzconvention.net/linea/linea3.html) rinomata per la sua cavata d’arco ad impostazione balcanica, si è diplomata in violino al Conservatorio di Siena e in pittura all’Accademia delle Belle Arti di Carrara. Dopo la specializzazione in musica da camera  e didattica della musica,suona come interprete in orchestre, formazioni da camera in diverse produzioni teatrali in Italia e all’estero.Da molti anni si interessa di musica contemporanea scritta e improvvisata. Allo stesso tempo il suo interesse è focalizzato sull’incontro e la sintesi tra musica/suono ed elementi visivi. A questo proposito, parte principale del suo lavoro è l’interazione tra i diversi linguaggi artistici e la collaborazione con danzatori, artisti visivi, poeti, attori. Da queste collaborazioni sono nati diversi progetti multimediali, in cui la musica ed elementi visivi o linguistici sono parti integranti di un tutto. Ha suonato in numerosi festival internazionali di musica contemporanea e tra cui: Fabbrica Europa (Firenze), Total Music Meeting (Berlino), Frutis de Mhère (Brassy-Francia), Contemporaneamente (Lodi), Bruckenmusik (Koln).
  • Luca Tilli , ha studiato il violoncello con il maestro Michele Chiapperino al Conservatorio L.Perosi. Dopo varie esperienze con orchestre stabili, focalizza i suoi interessi nella musica contemporanea e in quella improvvisata. Sotto quest’ultimo aspetto, comincia una grossa e intensa collaborazione con il violoncellista americano Tristan Honsinger. Dal 2005 la sua attività concertistica si è concentrata nell’ambito della musica d’avanguardia collaborando stabilemente in trio con Luca Venitucci e Fabrizio Spera. Ha partecipato a numerosi festival: Controindicazioni, Daunau, Maps of Moods, Nuova Consonanza, Contemporaneamente. Ha partecipato e collabora a formazioni con: Sebi Tramontana, Paul Lytton, John Edwards, Michael Zerang, Massimo Pupillo, Lol Coxhill, Jack Wright, David Tibet, Eugenio Sanna. Nel 2007 suona nell’ensemble “B for Bang” di Katia Labèque. Dal 2006 compone musiche per spettacoli di danza in collaborazione con il danzatore Stefano Taiuti e cosituisce una nuova formazione in quartetto con Alberto Braida, Paul Lytton e John Edwards.
  • Eugenio Sanna (www.eugeniosanna.it) musicoterapeuta e musicista originale e versatile, conduce da sempre una ricerca di rigore estremo che non conosce , dal compromessi. Ha partecipato intensamente sino al suo scioglimento, dal 1976 fino al 1986, alla fondazione e alle attività del C.R.I.M. (Centro per la Ricerca sull’Improvvisazione Musicale) a Pisa città dove attualemente vive.Ha collaborato a progetti e formazioni con i maggiori esponenti della musica improvvisata e del jazz contemporaneo: Peter Kowald, Drek Bailey, Roger Turner, Edoardo Ricci, John Zorn, Phil Minton, Giovanni Canale, Filippo Monico, Tristan Honsinger, Stefano Bartolini, John Edwards, Hiroko Komya, Edoardo Marraffa, Marco Lo Prieno, Steve Noble, Tony Rusconi, Esther Lamneck, Tiziana Bertoncini, Luca Tilli, Cristiano De Fabritiis, Roberto Bellatalla, Eric Lyon, Eddie Prevost, Ute Volker, Patrizia Oliva, Ped Conca, Stefano Giust, N.EE.M. Orchestra e altri.Essendo interessato alla fusione dei diversi linguaggi artistici, partecipa e progetta performance anche con danzatori quali Roberto Castello, Cheryl Banks, Manrico Fiorentini, Atsushi Takenouchi, Katy Duck, Charlotte Zerbey, Paola Lattanzi, Massimo Pierini. E’ attivo come insegnante e a partire dal ’94, viene invitato periodicamente a tenere delle lezioni sulla musica improvvisata e sul suo linguaggio dal dipartimento di musica contemporanea ed elettronica per gli studenti di quella università. Dal 2001 ad oggi è conduttore di un laboratorio di musicoterapia per l’associazione L’Alba.