Danza Contemporanea e Improvvisazione per bambini e ragazzi
Insegnante Floriana Lombardo
Inizio corsi giovedì 19 settembre 2019

Attraverso lo studio di alcuni principi della danza contemporanea si esplorerà il corpo nelle sue possibilità di movimento nello spazio scenico e nello spazio immaginativo.
Attraverso l’improvvisazione andremo a stimolare l’intuitività e la creatività che nutrono la presenza in scena e rendono  viva la qualità del movimento istintivo e naturale dei bambini e dei ragazzi, con  l’obbiettivo di rielaborare in maniera creativa lo studio della danza classica e moderna.

Nel programma di studio per questi gruppi sono inclusi i corsi di danza classica e moderna tenuti da Yoko Wakabayshi, Victor Litvinov e Chiara Fulgentini https://www.spazionu.com/?p=1171

Inoltre durante l’anno verranno organizzati stage di danza e discipline affini con insegnanti nazionali e internazionali ospitati dalla scuola.

Bambini (7-8 anni):
Ogni II e IV Venerdì del mese dalle 16.45 alle 18.45

Bambini (9-10 anni):
Tutti i Venerdì dalle 17.00 alle 18.30

Ragazzi (11-13 anni):
Tutti i Venerdì dalle 18.30 alle 20.00

Ragazzi (14-16 anni):
Tutti i Giovedì dalle 14.00-16.00

Floriana Lombardo è co-direttrice dello spazio NU dal 2006.
Danzatrice contemporanea e performer inizia a studiare danza classica e moderna nel 1986 tra Siracusa e Catania. Nel 2002 si trasferisce a Pisa dove continua a studiare danza classica e contemporanea con vari insegnanti italiani e stranieri, prendendo parte a progetti performativi. Nel Marzo del 2006 si laurea in Scienze dei Beni Culturali con una tesi in Archeologia della Magna Grecia dal titolo “ i Ginnasi nel mondo magno greco”, con un approfondimento sull’importanza della danza nell’educazione dell’adolescente nella cultura greca.  Dal 2006 lavora in Italia e all’estero con maestri giapponesi e europei di danza butoh: Atsushi Tachenouchi, Kan Katsura, Minako Seki, Yumiko Yoshioka, Imre Thormann. Nel 2008 si dedica  all’insegnamento ai bambini e avvia la sua ricerca nel campo creativo utilizzando il gioco nel suo aspetto educativo dove il corpo, la voce, la musica e lo spazio diventano le modalità di scoperta delle potenzialità artistiche e creative del bambino. Nel 2009 consegue il titolo di Dottoressa Magistrale in Archeologia Greca con una tesi su “Zeus Meilichios e i riti religiosi legati al suo culto”, dove la danza svolgeva un ruolo fondamentale. Dal 2010 studia aikido e ne approfondisce le connessioni con la danza contemporanea. Nel 2010 inizia a collaborare con il danzatore e coreografo russo Michail Zubkov, con il quale intraprende un progetto europeo tra Italia, Polonia e Francia. Dal 2013 si avvicina alla pedagogia intuitiva dopo l’incontro con il pedagogo svedese Par Ahlbom. Dal 2015 inizia a studiare Bagua Zhang con i maestri Giovanni Furnò e Zhang Du Gan e nel 2017 decide di intrapenderne la formazione mossa dall’interesse di studiare i principi di quest’arte marziale e riportarli nell’insegnamento e nella pratica della danza.