Danza creativa (propedeutica danza classica e moderna) per bambini (6-7 anni)

Insegnante Floriana Lombardo

La danza creativa si basa sui principi fondamentali del corpo e delle varie forme della danza, da quella classica, moderna, contemporanea e tradizionale. Il corso mira a fare acquisire una maggiore consapevolezza corporea, verso la ricerca delle diverse qualità di movimento. Attraverso esercizi d’improvvisazione, l’uso dell’ immaginazione, della voce, della musica e di semplici oggetti stimolerà e svilupperà il potenziale creativo e la sensibilità artistica che ogni bambina/o custodisce dentro di sé dando ampio spazio all’inventiva che la/lo contraddistingue.

Martedì e Giovedì, ore 18.15- 19.15

*Per i genitori e gli accompagnatori opportunità di frequentare il corso di Pilates tenuto da Martina Guidetti il martedì e il giovedì in contemporanea al corso di danza creativa https://www.spazionu.com/?p=5703

Inizio corsi Martedì 17 Settembre 2019

Floriana Lombardo è co-direttrice dello spazio NU dal 2006.
Danzatrice contemporanea e performer inizia a studiare danza classica e moderna nel 1986 tra Siracusa e Catania. Nel 2002 si trasferisce a Pisa dove continua a studiare danza classica e contemporanea con vari insegnanti italiani e stranieri, prendendo parte a progetti performativi. Nel Marzo del 2006 si laurea in Scienze dei Beni Culturali con una tesi in Archeologia della Magna Grecia dal titolo “ i Ginnasi nel mondo magno greco”, con un approfondimento sull’importanza della danza nell’educazione dell’adolescente nella cultura greca.  Dal 2006 lavora in Italia e all’estero con maestri giapponesi e europei di danza butoh: Atsushi Tachenouchi, Kan Katsura, Minako Seki, Yumiko Yoshioka, Imre Thormann. Nel 2008 si dedica  all’insegnamento ai bambini e avvia la sua ricerca nel campo creativo utilizzando il gioco nel suo aspetto educativo dove il corpo, la voce, la musica e lo spazio diventano le modalità di scoperta delle potenzialità artistiche e creative del bambino. Nel 2009 consegue il titolo di Dottoressa Magistrale in Archeologia Greca con una tesi su “Zeus Meilichios e i riti religiosi legati al suo culto”, dove la danza svolgeva un ruolo fondamentale. Dal 2010 studia aikido e ne approfondisce le connessioni con la danza contemporanea. Nel 2010 inizia a collaborare con il danzatore e coreografo russo Michail Zubkov, con il quale intraprende un progetto europeo tra Italia, Polonia e Francia. Dal 2013 si avvicina alla pedagogia intuitiva dopo l’incontro con il pedagogo svedese Par Ahlbom. Dal 2015 inizia a studiare Bagua Zhang con i maestri Giovanni Furnò e Zhang Du Gan e nel 2017 decide di intrapenderne la formazione mossa dall’interesse di studiare i principi di quest’arte marziale e riportarli nell’insegnamento e nella pratica della danza.