<english text below>

30 agosto – 3 settembre 2014
spazio NU, Pontedera

LABORATORIO  RESIDENZIALE

Da dentro a fuori: un viaggio attraverso il corpo creativo
Con Doriana Crema

Un viaggio attraverso l’ascolto delle domande interne che muovono l’atto creativo: come riconoscere e come portare in manifestazione l’integrità di un’azione coerente? Come mantenere vivo il dialogo durante il passaggio da dentro a fuori?

Un lavoro che parte dall’ascolto profondo, attraversando la percezione del proprio stare e del proprio muovere, per entrare in relazione con l’ambiente esterno (lo spazio, l’altro) e lasciarsi guardare.

L’obiettivo è riconoscere e sciogliere quei nodi che a volte rallentano o interrompono il fluire dell’atto restringendo lo spazio interiore per creare una vicinanza tra il corpo e l’azione che è frutto dell’adesione totale di corpo, mente e spirito all’azione agita.

Per raggiungere tale obiettivo occorre allenare la propria qualità di presenza, e sviluppare la consapevolezza dell’azione; l’ascolto sottile della forma che il corpo occupa nello spazio permette di modificare la forma dello spazio stesso. Occorre poi abbandonare l’idea della forma per seguire il filo invisibile che ci muove, lasciando che il movimento della vita fluisca attraverso il nostro corpo, un passo dopo l’altro.

Principi chiave del lavoro sono l’osservazione attiva, interna ed esterna, e il riconoscimento di sé e della necessità del movimento.

Lasciare che lo sguardo si posi là dove ogni cellula del nostro corpo si orienta, nella consapevolezza di essere per poi lasciare lo spazio al fare.

Non esiste un punto di partenza e non esiste un punto d’arrivo, siamo in continuo movimento…

Il percorso è rivolto a danzatori e attori interessati ad approfondire la ricerca sulla propria autonomia creativa.

Doriana Crema svolge la sua attività di ricerca in ambito artistico e formativo da 25 anni, prevalentemente a Torino, dove vive.

Danzatrice, coreografa, formatrice in tecniche corporee, il suo percorso professionale è segnato da incontri particolarmente significativi come quelli con Anna Sagna, Claude Coldy, Raffaella Giordano (con la quale collabora per la creazione di Quore, 1999 – Premio Ubu 2000 e “senza titolo”) e Danio Manfredini.

La Meditazione è lo strumento privilegiato attraverso il quale porta avanti la sua crescita personale. Conduce seminari per bambini e adulti, professionisti e non. Svolge attività di consulenza artistica e accompagnamento alla creazione per singoli artisti e compagnie.

Inoltre è professional counselor di indirizzo psicosintetico e psicoenergetico.

30 August – 3 September 2014
spazio NU, Pontedera

RESIDENTIAL WORKSHOP

From inside to outside: exploring the creative body

With Doriana Crema

An exploration which starts from listening the inner questions that move the creative act: how is it possible to recognize and how to bring into manifestation the integrity of a coherent action? How to keep alive the dialogue during the transition from inside to outside?
A work that starts from a deep listening, passing through the perception of one’s own standing and moving, to open a relationship with the external environment (the space, the Other) and let the others look at.
The objective is to recognize and dissolve the tangles that sometimes slow down or interrupt the flow of the act, restricting the interior space, in order to create a closeness between the body and the action: a closeness as the result of the full bond of body, mind and spirit to the action.
To achieve this objective it’s necessary to train the quality of presence and develop the awareness of the action; the subtle listening of the shape that the body occupies into the space allows us to change the shape of the space itself.

It should then abandon the idea of the shape to follow the invisible thread that moves us, letting the movement of life flow through our body, one step after another.
Key principles of this work are the active observation (both internal and external), the recognition of ourselves and the awareness of the movement’s necessity.
Let the gaze move too and go where each cell in our body is oriented, in the awareness of being, in order to create the space of doing.

There isn’t a starting point and there isn’t a point of arrival, we are constantly on the move …

The workshop is open to dancers and actors interested in furthering research on their own creative autonomy.

Doriana Crema has been researching for 25 years in the field of arts and training, mainly in Turin, where she lives.
Dancer, choreographer and body techniques teacher, her career is marked by particularly significant encounters as those with Anna Sagna, Claude Coldy, Raffaella Giordano (with whom she collaborated for the creations Quore, 1999 – Ubu Prize 2000 and “senza titolo”) and Danio Manfredini.
Meditation is the key instrument through which she carries on her personal growth. She leads workshops for children and adults, professionals and amateurs. She’s also an advisor and artistic consultant for individual artists and companies.
Furthermore, she is a professional psycho synthetic and psycho energetic counsellor.