Classe di KUCHIPUDI

CLASSE DI KUCHIPUDI con ATMANANDA

sabato 13 ottobre ore 11-13
aperta a tutti i livelli.

info: spazionu@gmail.com
3290908119
3491371631
KUCHIPUDI
Danza classica indiana, originaria dell’Andhra Pradesh, in India Meridionale,”Kuchipudi” o “Kuchelapuram” è anche il nome dell’omonimo villaggio sito nel distretto di Krishna che si affaccia sul Golfo del Bengala, dove, da generazioni, i detentori di questa forma d’arte vivono assieme alle loro famiglie.
La tecnica della danza Kuchipudi è vivace e scintillante, contraddistinta da una notevole fluidità nel movimento del busto e delle braccia, in contrasto con rapidi e secchi movimenti dei piedi. Con la danza Bharatanatyam condivide diverse caratteristiche, come l’accompagnamento musicale che è in stile carnatico e alcuni brani tipici del repertorio di Bharatanatyam che in tempi recenti sono entrati a far parte anche di quello Kuchipudi: il “jathiswaram” e la “tillana”. Altri brani, come il “tarangam” che include una parte dove la danzatrice si esibisce, muovendosi su un vassoio d’ottone (e spesso anche con una brocca piena d’acqua in testa) sono peculiari del Kuchipudi. I brani musicali nello stile Kuchipudi sono mimati con espressioni del volto allettanti, rapide occhiate e fugaci stati emotivi che evocano il raga.

ATMANANDA

Monaca induista, danzatrice di Bharata Natyam e Kuchipudi.
Nel luglio del 2008 ha preso i voti entrando a far parte dell’ordine monastico dei Giri.
Al momento della sua iniziazione, cosa non molto comune per una monaca, è stata autorizzata a continuare a danzare.
Per Atmananda la danza è una vera e propria preghiera che innalza lo spirito al divino. Atmananda, ex Lilavati Kamala Devi, rivelandosi bambina prodigio, ha iniziato i suoi primi passi di danza a quattro anni, dedicandosi a un intenso studio tradizionale della danza Bharata Natyam.
Vive nel Monastero induista del Svami Gitananda Ashram (Altare SV) e, in tale ambiente ricco di stimoli culturali e spirituali, si dedica alla pratica e allo studio della danza, dello yoga, del sanscrito e della filosofia indiana. Frequenta l’Università di Torino seguendo un curriculum orientalistico.

Formazione artistica

I suoi studi artistici e la sua formazione iniziano sotto la guida della danzatrice, coreografa e insegnante Amma Savitri Nair, e di Menakshi Devi presso l’Ananda Ashram (Pondicherry India).
Trascorre lunghi periodi di studio in India con prestigiosi insegnanti di danza e coreografi, come Ambika Buch, Dhananjayan e Shanta, C.V. Chandrashekhar, dell’importante e famosa Accademia della Kalakshetra di Chennai (Madras), discepoli della celebre Rukmini Devi fondatrice della suddetta Scuola.
Atmananda viene a contatto con gli ambienti artistici e frequenta la Scuola Kalapitham del maestro Sitarama Sharma, studiando musica karnatica e natavangam. Al termine di un intenso periodo di studio, a Chennai, nel tempio di Sri Varasiddhi Vinayaka, esegue l’Aranghetram, tradizionale consacrazione alla danza, diventando ufficialmente danzatrice di Bharata Natyam, alla presenza di personalità di spicco del mondo artistico di Chennai: Adyar Lakshmanan, Krishnaveni Lakshaman, Janardana, Shantala Sivalingappa, C.V Chandrashekhar, che così si esprime: “E’ un’artista di straordinario talento… Il connubio di talento, grazia e squisita armonia che traspare dalle sue performance fa rivivere nel presente l’incarnazione di grandiose danzatrici del passato e dell’arte che appartiene alla tradizione indiana …”
Intraprende inoltre lo studio di un altro stile di danza classica, il Kuchipudi, presso “la Kuchipudi Art Academy” di Chennai, fondata dal Maestro Sri Vempatti Chinna Satyam, con Shantala Shivalingappa, danzatrice e coreografa e con Vyjayanthi Kashi, insegnante, danzatrice, coreografa della “Shambavi School of dance” di Bangalore.

Percorso professionale

Il suo percorso professionale accompagna la sua grande abilità artistica attraverso numerosi spettacoli in India e in Europa, in occasione di importanti manifestazioni (al Parlament of the World’s Religion a Barcellona, VI Summit mondiale dei premi Nobel per la Pace, Sala Protomoteca del Campidoglio a Roma e al “Millenium meet 2000″ Ananda Ashram-Culture Ashtanga Yoga di Pondicherry, ecc.) e in Teatri in India, a Chennai, al Teatro (Narada Gana Sabha, …), in Italia (Auditorium di Roma, ecc.), ecc…
Si esibisce nelle più importanti festività indù nei Templi in India (a Chennai, Ratnagirishwar Temple, Tempio interreligioso della Luce, a Chidambaram, ecc.) e in Italia (Tempio di Sri Lalitha Tripurasundari ad Altare).
Ottiene numerosi consensi e apprezzamenti per la competenza artistica e tecnica tanto da ricevere il titolo di Natya Kala Rani “Regina del Bharata Natyam” dalla Sri Mahameru Dhyana Nilayam di Chennai.
Atmananda in Italia tiene corsi e stage presso “TALAVIDYA International Academy of Kuchipudi and Bharata Natyam”, tiene lezioni e dimostrazioni per i giovani, nelle scuole e nelle Università.
Partecipa a Torino Spiritualità dal 2005, tenendo seminari sulla danza indiana e spettacoli. E’ stata ospite di alcune trasmissioni televisive, come “Costume e società” e “Alle Falde del Kilimangiaro”. Tiene seminari di Danza con Amma Savitri Nair, presso la Scuola internazionale “Rudra” diretta dal famoso artista, danzatore e coreografo Maurice Bejart a Losanna.
Atmananda vive questa Arte come parte della sua vita, “il fiore da offrire durante le sue preghiere”.
Questo grande amore la porta a vivere, attraverso la danza, una profonda esperienza spirituale.

Post a Comment