Concerto del Duo Hayet “La voce del deserto”- Hafid Moussaoui e Cristina Italiani [10 Febbraio 2018]

” La voce del deserto”- Canti, suoni e ritmi dell’Algeria

10 Febbraio 2018 ore 21.30

Incontro e concerto del  M° Hafid Moussaoui , voce e Oud (liuto arabo),

con la partecipazione della flautista Cristina Italiani

Hafid ci guiderà alla scoperta dell’OUD, che  è considerato il principe della musica araba.

Esistono testimonianze sull’esistenza dell’oud già nell’antica Mesopotamia e nell’antico Egitto.

Nel  IX secolo il giurista di Baghdad Miwardi utilizzava l’oud nel trattamento delle malattie, e questa idea prese piede e perdurò fino al secolo XIX: l’oud vivifica il corpo, proprio perché agisce sugli umori corporali, rimettendoli in equilibrio. E’ considerato terapeutico, nella sua capacità di rinvigorire e donare calma al cuore al tempo stesso .

Dalla Spagna islamica, nel X secolo è, è importato in Europa, dove diviene presto lo strumento preferito per accompagnare la musica di corte.

HAFID MOUSSAOUI

Nato nel 1968 da una famiglia di musicisti, Hafid ha cominciato a studiare musica e canto fin da bambino con i migliori musicisti del Marocco. Successivamente ha lasciato il Marocco (Oujda , la sua città natale) con la sua famiglia  d’origine algerina ed ha intrapreso lo studio dell’oud con musicisti come Mellouk Ahmed e altri.

Fin da giovane, questo musicista suonava nelle orchestre ed i centri culturali della città di Tlemcen ed ha partecipato a numerosi festival in Algeria.

Hafid Moussaoui ha vinto numerosi concorsi musicali (primo premio al Concorso di Bechar) ed ha approfondito la conoscenza della tradizione musicale araba con l’apprendimento di modi e ritmi arabi nell’ambito di corsi di perfezionamento. Si è interessato quindi repertorio tradizionale della musica del Medio Oriente (muwashahat e Adwar) e dei grandi artisti della musica araba del Novecento come Sayyid Darwish, Ismahan Mohamed Abd Al-Wahab, Om Kalthoum Sabah Fakhri e Feyrouz.

Oltre alla musica vocale, è stato sedotto dalla musica araba strumentale attraverso l’incontro con maestri quali Sunbati Riad Farid Al-Atrash (maestri della scuola egiziana) e Cherif Muhyiddine Haydar (il fondatore della scuola irachena di oud).

Attivo in diversi campi dell’interdisciplinarietà, ha collaborato con molti musicisti internazionali, sia nel Nord Africa che in Europa (Italia, Francia, Germania).

Hafid Moussaoui si dedica anche all’attività didattica con corsi, seminari di Oud ed improvvisazione e ricopre la carica di direttore dell’Atelier Musicale dell’Università Abou Bekr Belkaid di Tlemcen (Algeria)

Post a Comment