FORMAZIONE IN PEDAGOGIA INTUITIVA AD ORIENTAMENTO ANTROPOSOFICO [Settembre 2016- Giugno 2017]

SEMINARIO DI FORMAZIONE IN PEDAGOGIA INTUITIVA
AD ORIENTAMENTO ANTROPOSOFICO

Anno 2016-2017

Percorso teorico pratico per lo sviluppo di nuove competenze pedagogiche e sociali

«Ogni educazione è autoeducazione.»

Rudolf Steiner

I bambini hanno qualità straordinarie. Sono intraprendenti, seri, onesti, pieni di energia, di gioia di vivere, di interesse per quello che li circonda, sono capaci di entusiasmo e di meraviglia e hanno una grande fiducia nella bontà del mondo e degli uomini. L’educazione e l’insegnamen-to devono valorizzare tutte queste qualità, riscoprendole prima nell’adulto, così che i bambini possano essere creativi ed autonomi e diventare persone capaci di orientarsi nella vita e di trasformare con gioia il mondo che li circonda a partire da interesse, conoscenza, competenza e iniziativa.

Per raggiungere questo obiettivo è però necessario fare un cammino individuale di autoeducazione per liberarsi da condizionamenti e pregiudizi e riuscire a vedere l’essere del bambino in tutta la sua bellezza. Diversamente il nostro sguardo può con facilità rimanere incatenato a quanto del bambino non ci piace, ai suoi comportamenti «problematici», e possiamo sentirci spinti a correggere quanto a nostro avviso non funziona in lui, come se si trattasse di aggiustare un meccanismo difettoso.

Allo scopo di sviluppare uno sguardo sull’infanzia libero da pregiudizi e da interpretazioni, il seminario di formazione in pedagogia intuitiva promuove l’esercizio delle arti, del lavoro manuale, del movimento, del gioco, dell’osservazione e del pensiero considerando l’esser umano dal punto di vista di corpo, anima e spirito in modo che questi tre aspetti siano in armonia tra loro e costituiscano il fondamento e lo stimolo per l’agire pratico. La visione antroposofica del mondo e dell’essere umano costituisce il riferimento principale sotteso a tutte le attività svolte e agli argomenti trattati. Obiettivo degli incontri è rafforzare la propria volontà, ampliare le proprie capacità conoscitive e coltivare la vita del sentimento per trovare nuove sorgenti di forza per la nostra vita, per le relazioni umane, per l’educazione e per l’insegnamento.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Gli interessati possono decidere se frequentare singoli fine settimana, oppure tutto l’anno di formazione. Ogni fine settimana si propone come un’unità in sé conchiusa, pur essendo inserito in un percorso coerente ed unitario. Il contributo richiesto a chi decide di frequentare l’intero anno è di 800 euro per dieci fine settimana, più la tessera dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Spazio Nu (15 euro all’anno). Il singolo fine settimana ha un costo di 110 euro. La settimana estiva residenziale è a contributo libero.

Gli obiettivi dei singoli anni sono:

1° anno: Sviluppare mobilità di pensiero esercitando le arti e lo studio dei regni della natura così come sono stati elaborati da artisti e ricercatori che si ispirano alla visione antroposofica del mondo e dell’essere umano.

2° anno: Affrontare lo studio dell’antroposofia approfondendo gli argomenti trattati nel primo anno e continuando le esercitazioni artistiche.

3° anno: Avvicinarsi all’arte dell’educazione proposta dalla scienza dello spirito antroposofica attraverso esercitazioni nelle diverse materie curriculari d’insegnamento.

È possibile iscriversi al terzo anno anche alle persone che non hanno frequentato i primi due.

Nell’anno 2017-2018 verranno organizzati dei fine settimana di completamento del percorso per coloro che avessero frequentato solo il terzo anno.

ORARIO INDICATIVO DELLE UNITA’ DI LAVORO DI UN FINE SETTIMANA*

sabato 10.00-11.15 Euritmia
11.30-13.00 Lezione principale
15.00-17.00 Lezione principale
17.30-19.00 Lavoro individuale o in gruppo/Musica
domenica 9.00-10.30 Euritmia
10.45-12.45 Lezione principale
14.45-16.15 Lavoro individuale o in gruppo/Musica
16.45-18.00 Studio di antroposofia

* L’orario subirà qualche modifica nei fine settimana in cui ci sono docenti ospiti

CALENDARIO DEL TERZO ANNO

24-25 settembre 2016              Il mondo del colore – pittura ad acquerello (Fabio Alessandri)

15-16 ottobre 2016                     Disegno di forme (Fabio Alessandri, Elisa Martinuzzi)

12-13 novembre 2016                                Geometria (Fabio Alessandri, Elisa Martinuzzi)

10-11 dicembre 2016                  Aritmetica (Fabio Alessandri, Elisa Martinuzzi)

14-15 gennaio 2017                    L’arte della parola e del racconto (Silvia Giorgi)

11-12 febbraio 2017                     Lavoro manuale (Fabio Alessandri)

11-12 marzo 2017                          Euritmia e musica (Fabio Alessandri, Elisa Martinuzzi)

8-9 aprile 2017                              Tema da definire (Henning Köhler)

6-7 maggio 2017                          Italiano (Fabio Alessandri, Elisa Martinuzzi)

3-4 giugno 2017                           L’educazione dei sensi superiori (Marcus Fingerle)

21-28 luglio 2017                         Settimana intensiva residenziale (da confermare)

I DOCENTI DEL TERZO ANNO

Henning Köhler: (Germania 1951) è pedagogista curativo e terapeuta per l’infanzia e l’adolescenza. Ha fondato nel 1986 l’Ambulanza per la Terapia e la Pedagogia Curativa, che dal 1987 costituisce parte dell’Istituto Janusz Korczak di Nürtingen (Stoccarda). Ha pubblicato molti libri, alcuni dei quali sono stati tradotti in italiano. È attivo come formatore e conferenziere in diversi paesi.

Marcus Fingerle: (Bolzano 1956) insegnante di storia e filosofia a Verona, è pedagogista curativo. Collabora con il Gruppo di Studio e Ricerca Medico Pedagogico di Verona e con l’Istituto Janusz Korczak diretto da Henning Koehler. Di quest’ultimo ha tradotto in italiano diversi libri.

Fabio Alessandri: (Milano 1961) si dedica da più di trent’anni all’approfondimento dell’opera di Rudolf Steiner, di cui ha tradotto in italiano alcuni testi fondamentali. Burattinaio, animatore, insegnante di musica, maestro elementare, cantastorie, è attivo dal 1994 come formatore degli adulti  in campo pedagogico e antroposofico. È ideatore e responsabile del Seminario di Introduzione alla Pedagogia Intuitiva che ha sede presso Spazio Nu di Pontendera.

Silvia Giorgi: (Roma 1974) attrice diplomata a Roma nella scuola diretta da Gigi Proietti, ha proseguito gli studi presso il Gotheanum di Dornach (Svizzera). Ha lavorato sotto la direzione di Michael Knapp, Cristopher Marcus, Saskia Mees, Cecilia Bertoni, Schimon Levi. Dal 1989  insegna Arte della Parola e Pedagogia Teatrale a Milano, Roma, Bologna, Basilea. Ha curato la regia di alcune produzioni per ragazzi del teatro «Le Maschere» di Roma. Dal 2006 dirige insieme a Paolo Giuranna la prima scuola italiana di Arte della Parola.

Elisa Martinuzzi: (Udine 1981) diplomata nel 2009 all’accademia di euritmia pedagogica dell’Aia, Olanda. Dal 2011 lavora sul territorio toscano con scuole, gruppi di adulti e associazioni (tra cui lo Spazio NU di Pontedera) per la promozione della coscienza attraverso il movimento e dell’euritmia. Dal 2012 é insegnante di euritmia presso la scuola steineriana M.Garagnani di Bologna. Nel 2013 si specializza in euritmia igienica a Roma con Margrit Hitch e nel 2014 completa la formazione in euritmia sociale con Annemarie Ehrlich.

Il seminario è organizzato da STUDIO  TRIARTIS

in collaborazione con  l’Associazione SpazioNu

www. triartis.it  -  www.spazionu.com

Per informazioni e iscrizioni: 327.0166738  -  triartis@gmail.com

Sorry, comments for this entry are closed at this time.